La parola agli Educatori

APA_Liceo delle Scienze Umane e Linguistico Danilo Dolci di Palermo_10

“Un quarto d’ora prima di morire era ancora vivo!” Così cantavano i soldati in onore del loro capitano La Palice caduto eroicamente in battaglia. Questa lapalissiana verità la potremmo ripetere noi dicendo “Non esisterebbero alunni senza educatori e viceversa, né figli senza genitori e viceversa”. Sì, ma simili affermazioni sono di una banalità solo apparente. Esse assumono un significato impegnativo e complesso se consideriamo i ruoli dei soggetti: l’alunno, il figlio, ha il diritto di essere educato, mentre l’insegnante, il genitore, ha il dovere di educare. Educare come? Nello spirito del nostro progetto la risposta è semplice: affrontando un problema con quesiti, proponendo soluzioni diverse (e lasciando che i ragazzi scoprano da soli quelle non vere o non accettabili), valorizzando la riflessione, il ragionamento, il dubbio e la ricerca di opinioni condivise.

Nel sito di Nuove Finestre sul Mondo, docenti e genitori avranno anch’essi il loro spazio. Potranno partecipare e dare il loro contributo con osservazioni, considerazioni, commenti che possano aiutare i loro allievi/figli nella ricerca di una verità meno lapalissiana ma più attuale e utile alla loro crescita.

 

0 commenti su “La parola agli EducatoriAggiungi il tuo commento →

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>